NOVITA' CORSI PREPARTO ROMA!

Sei una futura mamma interessata ad un corso preparto a Roma in zona Talenti Montesacro e dintorni?
Sta per iniziare un corso di preparazione al parto proprio vicino casa tua!


9 incontri (6 con l'ostetrica e 3 con la psicologa), per darti tutto il sostegno, le informazioni e le competenze di cui hai bisogno per affrontare l'evento nascita.

Per maggiori informazioni: 328.9628762 oppure 393.9787506 .

Vi aspetto numerose per affrontare insieme questo meraviglioso percorso!

Cos'è il puerperio? E si può rimanere incinta di nuovo, subito dopo una gravidanza?

Subito dopo il parto, vi ritroverete velocemente ad essere non più delle gestanti, bensì delle "puerpere".
Infatti terminata la gravidanza, ha inizio una fase molto importante chiamata PUERPERIO.
Ma cosa significa? Cosa succede in questo periodo? E quanto dura?

Il puerperio è il periodo che ha inizio con l’espulsione della placenta e termina con la ripresa dell’attività ovarica, cioè circa fino alle 6-8 settimane successive.  Se la donna allatta al seno, le mestruazioni  (la prima dopo il parto si chiama “capoparto”) torneranno più tardi perchè l'allattamento esclusivo al seno ritarda la ripresa dell'ovulazione grazie alla produzione di prolattina. Se invece una donna non allatta, avrà il capoparto dopo circa 40 giorni. Questo periodo è una fase molto importante e delicata per la donna, sia da un punto di vista fisico che psico-emotivo.
Durante il puerperio infatti, avvengono una serie di modificazioni fisiche, ormonali e psicologiche, che possono destabilizzare l'equilibrio psico-fisico della neomamma.

PRINCIPALI MODIFICAZIONI FISICHE:

  • L'utero si contrae per tornare nella sede ed alle dimensioni pre-gravidiche. I sintomi di questo fondamentale cambiamento, sono i morsi uterini, cioè dolori di tipo crampiforme (specie durante l'allattamento), causati appunto dalle contrazioni per permettere l'involuzione uterina;
  • perdite vaginali prima ematiche (per i primi 4-5 giorni), poi siero-ematiche, sierose (giallognole) entro il 15° giorno e, per finire, cremose per un'altra settimana circa. Queste perdite sono chiamate lochiazioni e d è importante che ci siano perchè sono il risultato di una normale e corretta involuzione dell'utero;
  • il seno è gonfio, il capezzolo è più all'infuori, tutto per favorire l'allattamento. La montata lattea solitamente arriva in 2^ giornata se il parto è stato spontaneo, in 3^ se invece è stato un cesareo. Quando arriva il latte il seno si fa più caldo e "pieno". E' importante però attaccare al seno i piccolini fin da subito (l'ideale è entro 3 ore dal parto)...non c'è il latte ma il colostro, FONDAMENTALE per i nostri cuccioli appena nati!
  • si comincia a perdere peso (nella prima settimana di puerperio, solitamente il peso diminuisce di 3 Kg e continuerà poi ad abbassarsi lentamente (l'allattamento al seno aiuta a perdere i kg di troppo accumulati nei 9 mesi);
  • ogni apparato, dal circolatorio al gastrointestinale, torna alle condizioni pre-gravidiche, metabolismo e produzione ormonale compresa.
ALTERAZIONI PSICO-EMOTIVE:

Il Baby Blues, è una condizione frequente tra le puerpere, e consiste in uno stato di malinconia e in una maggior sensibilità emotiva, che ha una durata breve (qualche giorno). La neo mamma può sentirsi un pochino triste, nervosa, particolarmente sensibile e dalla lacrima facile...è una reazione comune, causata dalla squilibrio ormonale dopo il parto, dai tanti cambiamenti che il corpo sta affrontando di nuovo, dalla separazione dal piccolino che non è più dentro di lei, dalla stanchezza, dall'adattamento ad un ruolo e ad una vita completamente diversi da quelli precedenti.
Bisogna avere pazienza, fiducia e lasciarsi sostenere ed amare dal proprio compagno, e dalla famiglia, così questa spiacevole malinconia finirà nel giro di pochi giorni.
Attenzione a non confondere questo stato con la vera e propria depressione post-partum, che invece è una vera e propria malattia da tenere sotto controllo medico.

PIANIFICAZIONE FAMILIARE: 

- durante il puerperio, si può avere un'altra gravidanza?
Abbiamo detto che il puerperio termina con la ricomparsa delle mestruazioni che, solitamente, si verifica dopo 40-50 giorni dal parto.
E' possibile però, che nonostante le mestruazioni non siano tornate, la donna ovuli. Ciò può accadere anche se si allatta al seno, specie se la poppata notturna ha un intervallo di 6 ore.
Dunque può capitare che in questo periodo si rimanga nuovamente incinta se non si utilizzano precauzioni.

- Ma quali metodi contraccettivi si possono usare nel puerperio e durante l'allattamento?
L'ideale sarebbe un contraccettivo di barriera come ad esempio il preservativo. 
La spirale non si può mettere subito: bisogna aspettare qualche mese prima di poter mettere questo dispositivo nell'utero che ha subito una gravidanza ed un parto.
La contraccezione ormonale va bene, ma non qualunque tipo, solo la pillola a base di progesterone, cioè SENZA ESTROGENI (quella che si prende fuori l'allattamento è invece combinata). 
Il cerotto e l'anello vaginale invece non vanno bene, proprio perchè contengono sia progesterone che estrogeni.

Dopo il puerperio e terminato l'allattamento al seno, si può tornare ad utilizzare lo stesso metodo contraccettivo che si impiegava prima della gravidanza.